facebook stampa invia/condividi feed rss

 

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

 

Cosa è il SCN

Il Servizio Civile Nazionale opera nel rispetto dei principi della solidarietà, della partecipazione, dell’inclusione e dell’ utilità sociale nei servizi resi, anche a vantaggio di un potenziamento dell’occupazione giovanile. Le aree di intervento del Servizio Civile Nazionale sono riconducibili ai settori di:

  • ambiente, assistenza, educazione e promozione culturale, patrimonio artistico e culturale, protezione civile, servizio civile all'estero.

Finalità

La legge 64/01, con cui è stato istituito il Servizio Civile Nazionale prevede all’art.1 il raggiungimento delle seguenti finalità:

  • concorrere, in alternativa al servizio militare obbligatorio, alla difesa della Patria con mezzi ed attività non militari;
  • favorire la realizzazione dei principi costituzionali di solidarietà sociale;
  • promuovere la solidarietà e la cooperazione, a livello nazionale ed internazionale, con particolare riguardo alla tutela dei diritti sociali, ai servizi alla persona ed alla educazione alla pace fra i popoli;
  • partecipare alla salvaguardia e tutela del patrimonio della Nazione, con particolare riguardo ai settori ambientale, storico-artistico, culturale e della protezione civile;
  • contribuire alla formazione civica, sociale, culturale e professionale dei giovani mediante attività svolte anche in enti ed amministrazioni operanti all'estero.

La legge ha visto convivere, in una prima fase, due forme di Servizio civile: obbligatorio, per gli obiettori di coscienza e, su adesione volontaria, per le giovani donne secondo alcuni requisiti previsti dalla normativa.

La sospensione della leva obbligatoria, prevista dalla legge 226/2004, ha decretato nel 2005 la seconda fase di applicazione della norma; la partecipazione al Servizio civile nazionale è rivolta ai giovani di entrambi i sessi ed esclusivamente tramite adesione volontaria.

Il Sistema

Il SCN è un sistema che prevede la partecipazione di vari attori e l’organizzazione di alcune fasi.

Gli attori sono:

  • lo Stato
  • gli Enti
  • i volontari

Le fasi:

  • il bando per i progetti
  • la presentazione dei progetti
  • la valutazione e graduatoria
  • l’approvazione dei progetti finanziabili
  • il bando per la selezione dei volontari

(vai alla fonte di queste notizie: Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale)

Il bando 2017

Possono presentare domanda i giovani dai 18 anni ai 29 non compiuti (28 anni e 364 giorni) e in possesso dei seguenti requisiti:

- cittadini dell’Unione europea;
- cittadino non comunitario regolarmente soggiornante;
- non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.
 
I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

Non possono presentare domanda i giovani che:
a) già prestano o abbiano prestato servizio civile in qualità di volontari ai sensi della legge n. 64 del 2001, ovvero che abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista;
b) abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi;
Non costituisce causa ostativa alla presentazione della domanda di servizio civile nazionale l'aver già svolto il Servizo Civile nell'ambito del programma europeo Garanzia Giovani o aver interrotto lo steso per motivi non imputabili al volontario.
 
La domanda di partecipazione va indirizzata direttamente all'Ente nel quale si vuole svolgere il Servizio Civile e deve pervenire allo stesso entro e non oltre le ore 14 del 26 GIUGNO 2017
 
La domanda deve essere presentata secondo le seguenti modalità:
con Posta Elettronica Certificata (PEC) di cui è titolare l’interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf e firmata digitalmente (farà fede la data e l’orario di recezione risultante dal server);
a mezzo “raccomandata A/R” (farà fede il timbro recante la data di acquisizione delle domande);
a mano (farà fede il timbro recante la data di acquisizione delle domande).
 
Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione.
 

E' possibile presentare una sola domanda di partecipazione, per un solo progetto, in un solo Ente.
La presentazione di più domande comporta l'esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nei bandi.
 

Il progetto di servizio presso la sede del Comune di Morengo (sede 121567)

L'accordo di partenariato che il Comune di Morengo ha siglato con ANCI Lombardia per l'attivazione di una posizione di volontario in servizio civile, rientra nel progetto presentato da ANCI Lombardia ed approvato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, dal titolo "Educando nelle Province di Brescia e Bergamo", che, per il Comune di Morengo, ha le seguenti principali finalità:

1) ANIMAZIONE CENTRO ESTIVO
Incrementare le possibilità di supporto alle figure coinvolte nel CRE per offrire un servizio ancora più adeguato alle esigenze degli utenti.
Si stima di poter dedicare circa 200 ore a questo servizio.
2) ANIMAZIONE MINORI
Potenziare l’aspetto gestionale degli eventi ed usufruire di una risorsa capace di interagire “alla pari” con i partecipanti più giovani.
Sostenere l’offerta culturale già attivata dalla Biblioteca comunale.
Garantire spazi sociali di incontro per i minori, anche quelli che vivono situazioni di disagio.
Si stima di poter dedicare circa 450 ore a questo servizio.
3) ALFABETIZZAZIONE STRANIERI
Offrire un’occasione di accesso agli strumenti indispensabili per una integrazione sociale sempre più concreta.
Creare occasioni di socializzazione e di conoscenza reciproca.
Si stima di poter dedicare circa 150 ore a questo servizio.
4) ANIMAZIONE ANZIANI
Incrementare e diversificare le offerte di intrattenimento offerte all’utenza più anziana.
Creare occasioni di incontro per evitare l’isolamento sociale.
Garantire l’apertura del centro anche durante il periodo estivo.
Si stima di poter dedicare circa 400 ore a questo servizio.

Dai link che seguono è possibile scaricare il bando e i relativi allegati utili per la presentazione della domanda:
 
 
Si ricorda che insieme alla domanda e al curriculum vitae deve essere consegnata la fotocopia di un documento d'identità in corso di validità e copia del codice fiscale.
 
SERVIZIO CIVILE NAZIONALE